NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito web utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Venezia FC, Con L’Ascoli un'Altra Vittoria: al Penzo è 1 a 0 Firmato Geijo

Venezia FC, Con L’Ascoli un'Altra Vittoria: al Penzo è 1 a 0 Firmato Geijo

Bisognava vincere, per continuare la crescita e confermare la sesta posizione prima di una serie di appuntamenti impegnativi che potrebbero dire molto sul proseguo della stagione del Venezia FC. Alla fine, in un match combattuto e tirato fino all’ultimo, è bastato il rigore di Geijo a inizio ripresa, come a dimostrare che una partita così chiusa poteva essere risolta solamente da un episodio.

Venezia FC che ritrova dal primo minuto Falzerano, assente dal secondo tempo della partita di Parma per infortunio. Per il resto, Inzaghi conferma la formazione delle ultime uscite, con Frey ancora una volta sulla destra e Stulac in cabina di regia. Guidano l’attacco Geijo e Litteri, con Zigoni che si deve accontentare della panchina.

Ascoli che, invece, davanti propone il duo Ganz-Monachello, mentre in porta gioca l’ex Milan Michael Agazzi.

Primo tempo poco emozionante, con le due squadre che non riescono a sfondare. Arancioneroverdi che, comunque, cercano maggiormente di creare occasioni, alzando la pressione e giocando palla a terra. La difesa dei marchigiani, però, è ben organizzata e non concede nulla per tutti i primi venti minuti di gara.

La prima occasione è infatti al minuto ventidue, con Falzerano che ci prova due volte su sponda di Litteri, trovando un’ottima chiusura da parte di Cherubin. L’Ascoli prova a reagire due minuti più tardi, quando Monachello si libera al limite dell’area e prova la conclusione di destro, trovando un Audero attento.

La squadra di mister Serse Cosmi è ben messa in campo, attenta quando c’è da difendere e pronta a ripartire in contropiede. Al 41’, così, sono ancora i bianconeri a provarci con Addae, che dal limite dell’area tenta il gran gol al volo, non trovando la porta. E’ l’ultima emozione della prima frazione, con Venezia FC e Ascoli che chiudono sullo 0 a 0.

Ripresa che si apre senza alcun cambio nelle due squadre e con il possesso in favore dei padroni di casa, che partono subito all’attacco con Pinato e Geijo, bravi ad avanzare e a trovare Falzerano in area. Il fantasista ex Bassano rientra sul sinistro e viene atterrato da Martinho. Per il direttore di gara non ci sono dubbi, calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Alexandre Geijo, che batte Agazzi per il vantaggio lagunare. Terzo centro in questa Serie B ConTe.it per lo spagnolo, sempre più vero acquisto di questa seconda parte di stagione del Venezia FC.

Passano tre minuti ed è ancora il Venezia FC a rendersi pericoloso, con Falzerano che trova l’imbucata per Pinato, il quale non trova l’impatto con il pallone da ottima posizione.

L’Ascoli prova a reagire prima con Monachello, su cui è bravo Audero, e poi con Carpani, il cui tiro va alto. La squadra di mister Cosmi alza il baricentro alla ricerca del pareggio e al 66’ ha una grande occasione: Martinho raccoglie un pallone in area e mette un cross teso che attraversa tutta l’area, senza però trovare nessuna deviazione.

Al 69’ però, la grande chance è per gli arancioneroverdi, con Garofalo che crossa da sinistra e trova Geijo liberissimo all’interno dell’area piccola. L’ex attaccante dell’Udinese deve solo appoggiarla in rete, ma trova sulla sua strada un superbo Agazzi che devia il pallone sulla traversa. Sul ribaltamento di fronte, l’Ascoli si rende pericoloso, ma Modolo salva tutto sul cross di Rosseti, concedendo solamente un corner.

Tre minuti più tardi è Litteri a provarci dalla lunga distanza, con il pallone che termina fuori non di molto.

All’81 altra svolta del match: De Santis entra in ritardo su Garofalo. Per il direttore di gara ci sono gli estremi per l’espulsione, con l’Ascoli che si trova dunque in inferiorità numerica per i restanti dieci minuti di gara.

Gli ospiti, stanchi, non riescono più a offendere, rendendo facile la circolazione di palla agli arancioneroverdi. Non succede nulla neanche nei cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara.

Il Venezia FC vince 1 a 0 e resta aggrappato alla sesta posizione in classifica, sempre più in zona playoff. Quinta vittoria consecutiva in casa per i lagunari, che dimostrano di essere una delle squadre più in forma dell’intero campionato. Ora, gli uomini di mister Inzaghi sono attesi dai tre test impegnativi contro Empoli, Cittadella e Frosinone che tanto diranno sulle ambizioni di questo Venezia FC, che ormai non può proprio più nascondersi.


Premium Sponsor

hamaki ho
estra 
jeep
campello motors
alfa romeo
 

Partner

nike
associazionevenezianaalbergatorivenezia unica t