NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito web utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Presentato oggi Leandro Rinaudo, responsabile dell’area tecnica del club.

Presentato oggi Leandro Rinaudo, responsabile dell’area tecnica del club.

Si è tenuta oggi presso la sede della società Venezia FC la conferenza stampa di presentazione del nuovo responsabile dell’area tecnica del club Leandro Rinaudo.

“Questa presentazione è una formalità - ha esordito il presidente Joe Tacopina - affidare a Leandro questo ruolo per me è stata una scelta naturale e dovuta vista la sua professionalità e la sua capacità di interagire con la squadra. Un direttore moderno oggi deve avere due caratteristiche principali - ha proseguito il numero uno arancioneroverde - individuare sul mercato dei talenti ed essere un punto di riferimento all’interno dello spogliatoio. Leandro che è con noi da due anni ha entrambe queste qualità e quindi, in questo momento, rappresentava la scelta migliore soprattutto perchè credo possa tutelare l’alchimia esistente nel gruppo. Sabato quando ho parlato con la squadra ho visto grande serenità sulle loro facce, è stata una scelta fatta nel segno della continuità. Il nostro futuro è oggi, abbiamo davanti a noi 8 mesi fondamentali e Leandro rimarrà nel club con un ruolo importante per molti anni ancora.”

La parola è passata poi a Leandro Rinaudo: “ringrazio la società per l’opportunità che mi sta offrendo oggi e per cui sono molto felice ed orgoglioso. Mi sento assolutamente a mio agio in un ruolo che mi approccio a ricoprire con estrema serenità, una serenità che mi viene trasmessa dalla struttura societaria, dalla squadra e dall’ambiente in generale. Parto dalla consapevolezza che qui a Venezia c’è un gruppo affiatato dentro e fuori dal campo, che rispecchia quello che oggi è il calcio moderno, un mondo fatto di competenze e professionalità diverse che devono coesistere nel rispetto dei ruoli. Subentro a Giorgio Perinetti, una persona di cui ho massima stima e con cui ho un legame che dura da quando sono bambino, ma Giorgio ha fatto la sua scelta personale e professionale, da oggi penserà al Genoa e noi tutti dobbiamo pensare ed essere concentrati sul Venezia. Voglio concludere chiedendo ai nostri tifosi, di stringersi, se possibile, ancora di più attorno alla squadra e a questa società che ormai da più di due anni sta portando avanti un progetto importante e molto ambizioso.”


Premium Sponsor

hamaki ho
estra 
jeep
campello motors
alfa romeo
 

Partner

nike
associazionevenezianaalbergatorivenezia unica t